È morta la bimba di 3 anni e mezzo coinvolta ieri in un incidente

È morta la più piccola delle bambine coinvolte nell’incidente stradale di ieri sera in provincia di Vercelli. Aveva tre anni e mezzo.

La sorella, di 6 anni, resta ricoverata, in Rianimazione, all’ospedale infantile Regina Margherita di Torino: è in prognosi riservata, intubata, ha subito un grave trauma alla colonna vertebrale, oltre a traumi cranico e addominale.

morte bambina
Morta bimba di 3 anni coinvolta in un incidente (LaVoceTorino.it)

La tragedia, avvenuta sulla provinciale 11 tra Tronzano e Cigliano, nei pressi dell’incrocio con la provinciale 43 che porta a Borgo d’Ale, ha scosso le due comunità di Tronzano e Borgo d’Ale, piccoli centri della pianura risicola nel Vercellese. Le bimbe viaggiavano sulla Fiat Punto guidata dalla madre.

L’auto, per cause ancora da chiarire, si è scontrata con una Mercedes condotta da un uomo di nazionalità marocchina residente a Vercelli; per la violenza dell’impatto il secondo veicolo è finito in un campo. Sul posto i carabinieri di Cigliano, il 118 di Santhià e di Chivasso, oltre ai vigili del fuoco.

Rilievi della stradale di Vercelli

La stradale di Vercelli ha proceduto con i rilievi. Le condizioni delle due sorelline sono apparse subito gravissime, tanto che è stato richiesto l’immediato intervento dell’elisoccorso, atterrato nel campo sportivo di Borgo d’Ale. I medici hanno trasferito d’urgenza le due piccole al Regina Margherita, mentre la madre e l’altro automobilista sono stati portati all’ospedale di Vercelli non in gravi condizioni.

Cosa è successo?
Lutto improvviso (LaVoceTorino.it)

La bimba di 3 anni è morta poco dopo il ricovero in Rianimazione a causa di un profondo trauma cranico, che ne ha provocato l’arresto cardiaco. La polizia ha cercato di ricostruire la dinamica dello schianto; in quel momento le condizioni del manto stradale erano ottime, e non c’era pioggia o nebbia. Non è escluso che si sia trattato di un sorpasso azzardato o di una distrazione di uno dei due guidatori.

L’incrocio sulla sp11 è ben illuminato e sono presenti pannelli luminosi che segnalano la pericolosità del tratto, oltre che bande rumorose. La bimba abitava con la sorellina e i genitori a Tronzano; frequentava l’asilo, la sorella è un’alunna delle elementari.

“Esprimiamo il più profondo cordoglio per la tragediacommenta il sindaco Michele Pairottoè una famiglia molto conosciuta in paese, persone bravissime. Tutto il Consiglio comunale si stringe attorno ai genitori“.

Cordoglio anche dal sindaco di Borgo d’Ale Pier Mauro Andorno: “Ora speriamo – ha sottolineato – che la sorellina con la mamma e l’altra persona coinvolta possano ristabilirsi al più presto“.

Impostazioni privacy