Bonus importantissimo per le famiglie: controlla i requisiti, può essere la vera svolta

Sta arrivando un bonus molto importante per le famiglie: devi richiederlo quanto prima. Ecco di che si tratta.

Non sono poche le famiglie italiane che aspettano il lancio di un buon sostegno economico. Soprattutto in un periodo dove le tasse sono più stringenti. E come se non bastasse il costo generale dei prodotti è aumentato. Cercare di sistemare questa situazione, purtroppo, è molto più difficile del previsto. Per fortuna esistono diversi sussidi che potrebbe aiutare milioni di italiani: richiederli è molto importante.

Arriva un bonus importante per le famiglie
Arriva un bonus importante per le famiglie: ecco qual è – Foto Canva – Lavocetorino.it

Molti di questi sostegni economici sono riservati all’IMU. La tassa viene applicata a coloro che sono in possesso di più abitazioni. Quindi non viene considerata quella primaria in quanto “casa principale”. E anche se non è soggetta a questa tassa amministrativa, resta comunque un tributo molto difficile da pagare. Ha un certo costo e bisogna capire come ottenere degli sconti o delle esenzioni. Per fortuna ci sono alcune soluzioni da tenere a mente.

IMU, ecco come puoi pagarlo il meno possibile: può scattare perfino l’esenzione

Se si ha un immobile concesso in comodato d’uso, è possibile sfruttare una riduzione dell’IMU del 50%. Questa opportunità è disponibile solo se l’abitazione è stata consegnata ai propri parenti. Il contratto a comodato d’uso sarà destinatori a genitori o figli di primo grado. Inoltre è importante che l’immobile non sia di lusso, che la casa non sia usata come abitazione principale o che colui che concede l’immobile si trovi in Italia. Deve avere la residenza nello stesso Comune dei parenti.

Arriva un bonus importante per le famiglie
Grazie a questi sconti ed esenzioni sarà più semplice pagare l’IMU – Foto Canva – Lavocetorino.it

Si può ottenere un sconto del 50% alternativo su alcuni fabbricati. Devono essere strutturati seguendo le misure introdotte dall’articolo 1, comma 747 della Legge di Bilancio 2020. Parliamo di edifici con una certa importanza e non destinati all’uso pubblico (come i musei per esempio). Ma in alcuni casi può scattare l’esenzione dell’IMU. Viene concessa ai proprietari di immobili non disponibili poiché occupati abusivamente.

Per beneficiare dell’esenzione è necessario presentare una denuncia per violazione di domicilio. A quel punto l’Autorità giudiziaria prenderà in carico il caso e se ne occuperà personalmente. Infine gli anziani e disabili ricoverati in case di riposo hanno diritto all’esenzione del pagamento dell’IMU. Quello che conta è che l’individuo abbia la residenza (come casa principale) alla struttura in cui è ricoverato. Si tratta di una serie di misure che, se unite fra loro, possono formare un vero e proprio bonus per famiglie.

Impostazioni privacy