Minibus elettrici a Torino, cambia la mobilità

A Torino arrivano 22 minibus elettrici che potenzieranno la mobilità della città piemontese andando a implementare il servizio delle linee Star.

Si tratta di veicoli lunghi appena 5.9 metri con oltre 200 km di autonomia e che permettono di salire a bordo fino a 33 passeggeri. Insomma è una rivoluzione.

torino e la mobilità
Torino migliora la viabilità (LaVoceTorino.it)

La zona centrale della città sarà resa più fluida e agibile grazie a questi nuovi mezzi che di fatto ridurranno anche il tasso d’inquinamento grazie alle loro emissioni zero. Saranno dei bus, infatti, 100% elettrici e non ibridi come qualcuno aveva ipotizzato in precedenza. Una novità che presto potrebbe riguardare anche tante altre realtà dislocate nel nostro stivale. L’arrivo è previsto entro il secondo semestre del 2025 per un progetto a cui si tiene davvero moltissimo.

Durante la NME Next Mobility Exhibition a Milano hanno parlato l’amministratore delegato di Gruppo Torinese Trasporti, Serena Lancione, e quella di INDCAR, azienda leader nel settore minibus in tutta l’Europa, Gael Queralt. Hanno firmato un accordo di fornitura dei mezzi resa possibile grazie alle risorse del PNRR destinate alla città di Torino. Insomma un passo verso il futuro nel rispetto delle persone e dell’ambiente.

Minibus in arrivo a Torino

Dovrà passare ancora circa un anno, ma Torino è pronta ad accogliere dei nuovi minibus che favoriranno diverse iniziative molto interessanti.

bus torino
Minibus in arrivo a Torino (LaVoceTorino.it)

Questi mezzi prevedono un allestimento tecnologico, sviluppato per GTT, che includerà il sistema e-mirrors con telecamere e monitori in altissima definizione che andranno a sostituire gli specchietti. Sarà presente inoltre il GSR sistema per gli avvisi di cambio corsia e anche il controllo automatico adattivo della velocità.

In merito ai mezzi ha parlato proprio Serena Lancione, AD di GTT, come riportato da TorinoToday: “Le caratteristiche dei nuovi mezzi soddisfano l’obiettivo di andare a offrire una mobilità green in un contesto spesso, per quella che è la fisionomia della città, difficile da raggiungere”.

Specifica: “I nuovi mezzi saranno in servizio sulle linee Star che, nate per agevolare gli spostamenti nella zona centrale della città e in particolare nell’area a traffico limitato, potranno accrescere la loro estensione. È prevista una terza lina in aggiunta a quelle presenti. L’integrazione nell’ambiente urbano permetterà di essere più vicini alle necessità di spostamento dei cittadini”.

Una città dunque che si muove per chi la vive per cercare di dare maggiore tranquillità e risolvere le esigenze di chi magari oggi si trova a vivere qualche problema. Dando un occhio attento a chi si muove per le vie tutti i giorni.

Impostazioni privacy