Bonus 2 Giugno: ‘sorpresa’ in busta paga per i lavoratori dipendenti, ecco di che cifra si tratta

Buone notizie per i lavoratori dipendenti che il prossimo 2 giugno avranno una sorpresa il busta paga: l’ammontare della cifra.

La maggior parte degli italiani svolge un lavoro da dipendente: questo vuol dire che, a differenza degli autonomi e partite Iva, queste persone lavorano sotto un datore di lavoro che ogni mese gli consegna la busta paga e che provvede a versare i contributi relativi alla pensione.

Bonus 2 giugno
Bonus che spetta il 2 giugno ai dipendenti – Lavocetorino.it

Come è ben risaputo i lavoratori dipendenti hanno vari doveri ma anche molti diritti: uno di questi è quello di essere pagati di più nel caso in cui si lavora facendo degli straordinari o si lavora durante dei giorni festivi. E il prossimo giorno festivo è quello del 2 giugno, giorno della Festa della Repubblica.

Bonus 2 giugno: sorpresa in busta paga. La cifra che si riceverà

Quest’anno il 2 giugno 2024 cade di domenica, ma i lavoratori dipendenti non perderanno il loro giorno di riposo. La legge, infatti, prevede un’indennità compensativa per le festività che coincidono con la domenica, il cosiddetto bonus 2 giugno. Vediamo ora nel dettaglio come funziona questo bonus.

Euro soldi
Bonus per il 2 giugno: ecco quando si avrà – Lavocetorino.it

Per impiegati e operai con stipendio fisso l’indennità è pari a una giornata di lavoro mentre per gli operai pagati a ore l’indennità è calcolata moltiplicando la paga oraria per le ore lavorative abituali. L’ammontare del bonus varia quindi a seconda del tipo di contratto di lavoro che si possiede.

Ricordiamo anche che il bonus 2 giugno spetta anche ai lavoratori di bar, ristoranti e altri esercizi pubblici che lavorano il 2 giugno. In questo caso, oltre alla normale retribuzione, i lavoratori hanno diritto a una maggiorazione, che varia a seconda del contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL) di riferimento.

Il bonus 2 giugno è erogato automaticamente dal datore di lavoro in busta paga e quindi non è necessario fare alcuna richiesta. Facendo qualche esempio, un impiegato con stipendio fisso mensile di 1.200 euro riceverà un bonus 2 giugno di 40 euro (1.200 euro / 30 giorni x 1 giorno). Un operaio pagato a ore che lavora 8 ore al giorno con una paga oraria di 10 euro riceverà un bonus 2 giugno di 80 euro (10 euro/ora x 8 ore).

Ci sono poi dei casi particolari che prevedono una doppia maggiorazione: il CCNL potrebbe prevedere una doppia maggiorazione per il lavoro festivo che coincide con una festività. In altre parole questo significa che il lavoratore riceverà sia il bonus 2 giugno che la maggiorazione per il lavoro festivo. Inoltre, se il lavoratore preferisce non ricevere il bonus 2 giugno, può chiedere di usufruire di un giorno di ferie sostitutivo.

Impostazioni privacy