WhatsApp, nuova truffa: ti svuotano il conto in banca in un attimo se fai questo

I truffatori se ne inventano sempre una nuova. Questa nuova truffa però è particolarmente pericolosa. Ecco come proteggersi. 

Bisogna fare la massima attenzione perché questa nuova truffa è abbastanza insidiosa ma può prosciugare il tuo conto in pochi secondi.

Smart Phone security
La sicurezza dei nostri dati è in pericolo – Photo web source

Ovviamente ci si può e ci si deve proteggere da queste truffe sempre più sofisticate. Basta seguire alcuni semplici consigli.

Guadagno facile

Lo abbiamo sognato tutti almeno una volta nella vita. Lavorare senza fare il minimo sforzo é decisamente ciò cui la stragrande maggioranza di noi ambisce. Ma, come sempre, ciò che è troppo facile nasconde quasi sempre una magagna. E quando le magagne si uniscono al mondo di internet il disastro è assicurato! Si stanno moltiplicando a dismisura, infatti, le truffe online, in particolar modo quelle che prevedono l’invio di messaggi esca.

Ormai ai classici “mamma, ho avuto un incidente” o “nonno, sta per arrivare un mio amico cui devo dei soldi”  non crede più nessuno. E per questo motivo i truffatori informatici devono inventarsi sempre nuovi metodi per tentare di spillare soldi al prossimo.

In certi casi i tentativi sono, ad essere gentili, maldestri ma ci sono alcuni tipi di truffe così ben studiate che davvero chiunque potrebbe cascarci. Per attirare la vittima i truffatori fanno una cosa molto semplice. Dopo essere venuti in possesso del numero di cellulare della vittima inviano alla stessa un messaggio su Whatsapp.

Il messaggio contiene un semplice “Ciao” e un allettante “ti piacerebbe guadagnare semplicemente guardando video su YouTube“?

Messaggio Truffa
Tutto parte da una chat come questa. Foto Web Source

Conto prosciugato

Una volta agganciata la vittima, la truffa prosegue nella solita maniera. Il truffatore (o il bot creato dai truffatori) chiede alla vittima di lasciare i propri dati sensibili. E questo è il solito errore fatale che si deve sempre evitare di fare.

Lasciando i dati, infatti, è come se si desse libero accesso ai propri conti. E proprio per questo, purtroppo, legalmente non c’è niente che si possa fare per recuperare i propri soldi. Non ci può essere dolo se siamo noi stessi a dare in pasto ai truffatori i nostri dati sensibili.

Come proteggersi

Le buone norme di comportamento sono sempre le stesse. Quando riceviamo un messaggio, sia sms che Whatsapp, da un numero sconosciuto o il cui prefisso é quello di uno stato estero (attualmente vanno forte Tunisia, Libia e Marocco) analizziamone bene il contenuto.

Spesso e volentieri già leggendo attentamente il testo si può capire se ci siano o meno i presupposti per una truffa. Di solito il messaggio é grammaticalmente scorretto e dal contenuto sospetto. La sola e unica cosa da fare é bloccare il messaggio e segnalare il numero.

In ogni caso mai lasciare i propri dati e, in caso di richiesta di cliccare su link sospetti, mai e poi mai farlo.

Impostazioni privacy