Chiesa, arriva la decisione (a sorpresa) della Juventus sul suo futuro

Federico Chiesa si prepara a partire per l’Europeo con la nazionale italiana, proprio mentre la Juventus convoca il suo agente Fali Ramadani.

In via Druento c’è grande fermento in vista dell’apertura ufficiale del calciomercato tra indicazioni del futuro allenatore e rosa da sfoltire e potenziare. Tra le priorità c’è da stabilire il futuro del centrocampista classe 1997 in scadenza a giugno 2025.

Federico Chiesa
Federico Chiesa centrocampista della Juventus e della nazionale – lavocetorino.it

La situazione del numero 7 bianconero che, sicuramente, ha fatto bene anche se non benissimo in questi anni alla Juventus, considerando la situazione societaria non certo delle migliori, sembra più complicata del previsto.

Federico Chiesa pronto ad incontrare la Juventus, sbuca la decisione a sorpresa

Sarà proprio Giuntoli, infatti, nei prossimi giorni, appuntamento già fissato, ad incontrare il suo agente per capire e stabilire quale sarà il destino dell’azzurro. Il calciatore in scadenza a giugno prossimo, infatti, non può certo essere lasciato senza rinnovo rischiando di perderlo a parametro zero proprio alla fine della prossima stagione, quando del resto ci sarà anche il mondiale per club da disputare.

Sono tante, però, le ipotesi in campo e le variabili, a partire dal nuovo assetto societario e dal nuovo allenatore che siederà sulla panchina della Juventus nella prossima stagione. Thiago Motta sembra, a questo punto, essere il più accreditato a guidare la Juve nelle prossime stagioni, da tutti, del resto, è considerato l’allenatore in pectore. Proprio al nuovo allenatore, dunque, sarebbero legate le sorti di Federico Chiesa.

In queste ore, infatti, proprio poco prima dell’incontro tra la società ed il suo agente, sta prendendo sempre più piede un’ipotesi da tutti considerata a sorpresa. Il centrocampista della nazionale, ex Fiorentina, non sembrerebbe far parte dei piani di Thiago Motta. L’allenatore, ormai, ex Bologna, avrebbe fatto trapelare il suo non gradimento nei confronti di Chiesa. Il giudizio, ovviamente, non è di certo sul valore del calciatore ma, bensì, sulla tattica ed il modulo adottato da Motta.

Chiesa in nazionale
Federico Chiesa in nazionale – lavocetorino.it

Il centrocampista della Juventus, infatti, a 27 anni, non sarebbe uno di quei calciatori idonei per il modulo di Thiago Motta. Per l’allenatore, infatti, le ali devono essere di quelle che si sacrificano capaci, insomma, di giocare a tutto campo, attaccare quando si è in possesso palla, liberando spazi e magari andare loro stessi in porta e difendere quando, invece, il possesso palla lo hanno gli avversari, capaci di ripiegare quasi fino in difesa.

Il calciatore in scadenza a Giugno 2025

Caratteristica che, secondo Motta, da quanto rapelato, Chiesa non avrebbe. Per queste ragioni l’allenatore vorrebbe virare su un altro tipo di calciatore liberando il centrocampista della Juve e della nazionale. La Juventus, però, dal canto suo, avendo il calciatore in scadenza di contratto, non potendo di certo permettersi che vada via a parametro zero andando, magari, a fare le fortune di qualche altro club, proverebbe in settimana ad intavolare un discorso con il calciatore.

Dall’incontro con il suo agente, infatti, la soluzione più accreditata potrebbe essere quella di rinnovare il contratto di Chiesa, magari venendo incontro alle esigenze del calciatore, ed un attimo dopo porlo sul mercato in maniera tale da acquisire anche un piccolo tesoretto dalla sua cessione.

Impostazioni privacy