Coppa Italia, la Juventus perde il suo giocatore più forte

Come si suol dire piove sempre sul bagnato, la Coppa Italia ci regalerà la finale Juventus-Atalanta mercoledì, ma senza un grande protagonista tra i bianconeri. 

Max Allegri perde uno di quelli che possono fare la differenza e sta già cercando di studiare come presentarsi di fronte a un avversario forte e molto preparato.

juve nei guai
Juve che sfortuna, perso il migliore giocatore (ANSA) Lavocetorino.it

Il momento in casa bianconera è disperato, come non accadeva dai due settimi posti raggiunti nell’era che aprì poi ai nove Scudetti di fila. E se questo può far ben sperare per la prossima stagione, rimangono dei forti dubbi per quella che si preannuncia come la partita più importante dell’anno per la Vecchia Signora.

La nuova gestione di Max Allegri, arrivata ora al terzo anno, non ha portato nessun trofeo e alzare quella Coppa Italia al cielo potrebbe di fatto rappresentare una grande soddisfazione anche e soprattutto in caso di addio del tecnico livornese alla panchina bianconera. Ci sono però molte cose da superare e tra queste la prima è la forza dell’avversario, in momento di gran spolvero e pronto a giocarsi la finale di Europa League.

Attenzione però per non farsi mancare nulla si è fermato anche un possibile grande protagonista del match dei bianconeri.

Ko in casa Juventus, grande preoccupazione

La Juventus dovrà fare a meno di molti giocatori in vista della finale di Coppa Italia di mercoledì contro l’Atalanta. Non ci saranno sicuramente Paul Pogba e Nicolò Fagioli, mancherà anche lo squalificato Manuel Locatelli e non sono sicuri di recuperare Danilo e Alex Sandro.

A questa nutrita lista, nelle ultime ore, si è aggiunto il nome di Kenan Yildiz. Il talentino turco aveva stupito tutti a gennaio, quando Allegri lo aveva promosso a titolare, e poi è sparito un po’ dai radar risultando però sempre il più frizzante quando veniva chiamato in causa.

Ko per la juve
Yildiz out per la finale di Coppa Italia? (ANSA) LaVoceTorino.it

Durante la sfida contro la Salernitana di ieri il talentuoso calciatore emerso dalle giovanili ha riportato un trauma alla spalla che rischia di farlo uscire addirittura dai convocati. Nell’assedio finale Kenan era entrato al posto di Daniele Rugani per cercare il pari, poi raggiunto con un gol di Adrien Rabiot.

Il problema il calciatore l’ha accusato dopo una caduta in seguito a uno scontro e oggi non si è allenato con la squadra. Le speranze di avere questa carta per Allegri sono davvero ridotte al lumicino. I tifosi intanto sperano in una mossa d’orgoglio di un club che non vince un trofeo dal lontano 2021.

Impostazioni privacy