Meteo prossima settimana, il maltempo non si ferma: temporali e allagamenti

La prossima settimana sarà caratterizzata ancora dal maltempo. Ecco quali sono le regioni che devono prestare attenzione.

Il mese di maggio si sta facendo notare per un’ondata di mal tempo decisamente atipica e che sembra non aver fine. Dopo una settimana in cui piogge e temporali sono stati diversi e, a volte, anche insidiosi, si prospetta infatti un altro giro di piogge, acquazzoni e temperature più vicine a quelle invernali che a quelle primaverili.

Meteo, le previsioni per la prossima settimana
Come sarà il meteo la prossima settimana – Foto Canva (Lavocetorino.it)

Scopriamo, quindi, come sarà il tempo per tutta la prossima settimana e quali saranno le zone maggiormente colpite dalle piogge e da temperature nuovamente in calo (anche se non di parecchio) dopo la breve tregua concessa durante il week end nel quale è previsto un po’ di sole.

Il meteo della prossima settimana: ci sarà ancora la pioggia

Il clima di quest’anno sta mettendo seriamente a dura prova la pazienza di molti. Soprattutto perché risulta spesso imprevedibile e con una capacità di variare davvero unica. Sebbene si sia ormai in piena primavera, quasi tutto il mese di maggio è stato caratterizzato da forti piogge sia al Nord che nel Centro Italia, donando un po’ di tranquillità (sempre contornata da forti acquazzoni) solo al Sud.

Un andazzo che sembra voler proseguire ancora per un po’. Dopo la breve schiarita prevista nel week end del 18 e del 19 maggio e dove tornerà un po’ di sole anche nelle zone che in questi giorni sono state colpite maggiormente dalla pioggia, la situazione cambierà ancora.

Meteo della prossima settimana: ancora maltempo
Ecco il meteo della prossima settimana – Foto Canva (Lavocetorino.it)

Già da lunedì 20 maggio, infatti, il maltempo potrebbe tornare a far visita sia nelle regioni del Centro-Nord che al Nord e tutto con forti piogge e con un nuovo abbassamento delle temperature. La situazione sarà forse migliore al Sud dove si registreranno maggiori giornate di sole. In linea generale, però, è ancora presto per pensare all’estate o anche solo alla primavera.

Per questo motivo, chi viaggia o è in procinto di spostarsi dovrebbe portare con sé anche giacche più pesanti e ombrelli e controllare il meteo di continuo. A causa dei tanti venti, infatti, le previsioni tendono a non essere sempre precise, soprattutto nelle zone solitamente più instabili. L’unica certezza è che le temperature torneranno ad abbassarsi, seppur non di molto e che esiste ancora la possibilità di piogge continue in alcune zone d’Italia e, in particolare, in quelle del Nord dove l’allerta dovrebbe restare sempre attiva al fine di evitare nuovi problemi legati al maltempo. Dalla settimana successiva, forse, si può iniziare a sperare in qualche miglioramento più stabile.

Impostazioni privacy