Rischi il ritiro della patente e una multa salata se sei in bicicletta o a piedi in questo stato

Occhio alla patente per i guidatori non solo quando si è al volante: rischio di ritiro o di multa anche in bicicletta o a piedi, ecco quando.

Il tema della sicurezza stradale è di certo uno dei più sentiti in assoluto. La circolazione di persone e mezzi è stata, nel corso degli anni, sempre più regolamentata, con l’introduzione di nuove fattispecie particolari per renderla più sicura e meno rischiosa, anche se si assiste ugualmente, purtroppo, ogni giorno, a incidenti di ogni tipo.

Ritiro patente in bicicletta o a piedi
Le forze di polizia possono procedere a pesanti multe o al ritiro della patente di guida anche se siamo a piedi o in bicicletta: le ultime (foto da Pixabay) – Lavocetorino.it

Occorre fare grande attenzione quando si è alla guida, per tutelare la propria incolumità e quella altrui, ma si tratta di considerazioni di buon senso che non sempre vengono seguite da chi si mette al volante. I comportamenti imprudenti sono all’ordine del giorno e ognuno di noi, almeno una volta, anche se in maniera estemporanea e inconsapevole, ha fatto qualcosa che avrebbe potuto mettere a repentaglio delle vite. Dalla guida con il cellulare all’orecchio, ad altre fattispecie ancora più pericolose.

C’è da considerare anche, di recente, l’aumento dei mezzi di trasporto, come ad esempio i monopattini a motore, che hanno complicato ulteriormente il quadro. Non solo auto e moto, dunque, in giro per le strade, come attori protagonisti.

Si fa di tutto, come detto, per aumentare il più possibile la sicurezza e ridurre i rischi al minimo. Ecco perché è possibile che ci venga ritirata la patente o si venga multati anche quando si è in bicicletta o a piedi.

Ritiro della patente per ubriachezza, tutti i casi previsti dalla legge

Si tratta di una casistica che non tutti conoscono e riguarda lo stato di ubriachezza. Che può rappresentare un pericolo per se stessi e per gli altri anche quando non si sta guidando un mezzo a motore.

Ritiro della patente per ubriachezza, ecco in quali casi
Il consumo smodato di alcool è pericoloso alla guida e non solo (foto da Pixabay) – Lavocetorino.it

In realtà, la casistica dell’ubriachezza molesta è derubricata da sempre dall’articolo 688 del codice penale, non di quello stradale. L’evidente ubriachezza in giro per strada può essere sanzionata con una multa da 51 a 309 euro. Il tutto configura non un reato, ma un illecito di natura amministrativa. Si tratta di una ubriachezza che deve essere visibile a occhio nudo e non soltanto rilevabile con l’etilometro.

Per quanto riguarda l’andamento in bicicletta, se si constata un tasso alcolico superiore alle norme prescritte per legge per mettersi alla guida del mezzo, l’articolo 186 del codice penale prevede una multa da 543 a 2170 euro. Niente è previsto invece per sospensione della patente, ritiro della stessa o decurtazione dei punti, dato che la bici è un mezzo che non necessita di licenza per essere condotto.

Impostazioni privacy