Bonus affitto 2024, se hai questo requisito molto comune non paghi quasi niente: i dettagli

Buone notizie per chi vive in affitto, per quest’anno arriva il Bonus affitto 2024. La notizia incredibile è che in base a dei requisiti, alcuni molto facili da possedere, si potrebbe pagare quasi nulla. Di seguito riportiamo tutti i dettagli ed i requisiti necessari per accedervi.

Sono tantissime le spese per chi decide di andare a vivere da solo, spese che si moltiplicano se relative ad una intera famiglia. La casa è sicuramente una delle voci che più va a pesare sul bilancio di una famiglia. C’è da pagare l’affitto, il canone mensile per l’immobile e tutte le spese collegate dalle utenze domestiche a qualche opera di manutenzione ordinaria. Molte famiglie, soprattutto, a seguito della situazione economica pessima che si sta vivendo stentano ad arrivare a fine mese.

Bonus affitto 2024
Bonus affitto 2024 tutto ciò che devi sapere – lavocetorino.it

Per queste ragioni i governi, come il governo italiano, stanno tentando di accompagnare fuori dalla crisi le famiglie in difficoltà mediante bonus ed incentivi. Ecco che, quindi, rispetto ad una delle spese maggiori da sostenere come, appunto, quella della casa, arriva una misura che dovrebbe agevolare le famiglie o comunque chi vive in affitto. L’intento è quello di aiutare a sostenere la spesa annua per il canone dell’appartamento.

Bonus affitto 2024 ecco tutti i requisiti nel dettaglio

Da qesto punto di vista ci sono almeno due misure che possono aiutare chi vive in affitto a rendere la spesa mensile un po meno proibitiva. Si tratta del bonus affitto 2024 e del bonus giovani 2024. Il problema della casa, infatti, non è solo delle famiglie ma anche delle giovani coppie o di chi comunque, magari anche per lavoro, deve andare a vivere altrove trovandosi, così, ad affrontare questa ulteriore enorme spesa.

Bonus casa
Coppia felice per il Bonus affitto 2024 – lavocetorino.it

Questi due bonus, in particolare, destinati a chi vive in un appartamento in locazione, anche per il 2024 dovrebbero favorire chi ha bisogno di trasferirsi e dovrebbero allegerire il bilancio mensile di chi già vive in affitto. Uno dei criteri di assegnazione di questi due bonus riguarda, ovviamente, la condizione economica della famiglia. Le detrazioni, quindi, saranno calcolate in base al reddito della stessa. Si tratta di detrazioni fiscali da applicare proprio a parte del canone.

In parole povere una parte della spesa sostenuta per l’affitto della propria casa principale o di quella in cui si è stati costretti a trasferirsi per ragioni di lavoro, verranno detratte. Anche il tipo di contratto andrà ad incidere, ovviamente, sull’ammontare delle detrazioni complessive. Il bonus affitto 2024, per un contratto a mercato libero, prevede che si potranno detrarre 300 euro con un reddito complessivo inferiore a 15.493,71 euro e 150 euro con un reddito totale compreso tra 15.493,71 e 30.987,41 euro.

Pe redditi superiori a questa soglia non ci saranno agevolazioni. Se il contratto di affitto è a canone concordato, invece, si possono detrarre 495,80 euro se il reddito complessivo non supera i 15.493,71 euro. Saranno 247,90 gli euro da detrarre con un reddito compreso tra 15.493,71 e 30.987,41 euro. Per quei lavoratori, però, che per ragioni legate al lavoro stesso siano costretti a trasferirsi altrove il bonus è di 991,60 euro se il suo reddito è inferiore a 15.493,71 euro e di 495,80 euro se le sue entrate sono comprese tra 15.493,71 e 30.987,41 euro.

 

Impostazioni privacy